Cose da vedere in Costa Brava

Cose da vedere in Costa Brava



Da Blanes, al sud, fino a Portbou, al nord, la costa di Girona si a guadagnato la reputazione di essere una destinazione turistica per la qualità delle sue spiagge, clima solleggiato e per la sua grande ricchezza culturale e gastronomica.

La spiaggia di Port-bo, a Calella de Palafrugell

Poiché nel 1928 il giornalista catalano Ferran Agulló a battezzato, dalla cima di una collina a Sant Feliu de Guixols, come "Costa Brava" questo pezzo di costa così particolare, ci sono stati tanti che l'hanno visitata attratti dal suo paesaggio caratterizzato da scogliere, pini che crescono in riva al mare, splendide grotte e spiggie di sabbia dorata, acqua chiara, da un colore turchese blu chiaro...

La Costa Brava vista dal cielo

Poco dopo quel nome così fortunato molti furono i pittori che hanno trovato ispirazione nella Costa Brava: Picasso, Marc Chagall, René Magritte .. Salvador Dali stesso è nato a Figueres, e abitando a Cadaqués, mai fu in grado di rinunciare a questo paesaggio per tutta la sua vita, e impostare il suo studio di pittura itinerante sulla costa stessa: Cap de Creus, a Palamos (Es Castell), Tossa de Mar...

Salvador Dalí et Gala, nel giardiano del Castello di Púbol

E oggi? Come è la Costa Brava, oggi? Ebbene, nonostante il gran numero di visitatori che vengono soprattutto in alta stagione alle coste, attratti dalla sua spettacolare bellezza, il paesaggio della Costa Brava ha mantenuto la sua identità rispetto ad altre aree del Mediterraneo. Ognuno dei villaggi di questa regione, conosciuta come l'Empordà, conserva il suo carattere e la sua propria cultura, con la propria lingua catalana, attraverso la sua gastronomia (fortemente radicata e fondata in gran parte nel pesce) e anche per le loro danze regionali, come la Sardana.

Passeggiando per questi piccoli borghi della Costa Brava il viaggero ha spesso la sensazione di essere sospeso in un tempo medievale. Molte case conservano ancora il fascino di quel periodo. E a poche miglia del villaggio stesso si possono trovare spiagge di una bellezza indescrivibile, spesso molto poco frequentate, d'acque limpide... o anche città commerciale come Figueres, Girona o Platja d'Aro.

La Vila Vella, a Tossa de Mar

La Costa Brava offre quindi una vasta gamma di destinazioni per godere, dal triangolo daliniano composto del Teatro Museo Dalí, il Castello di Púbol o la sua casa di Cadaques, al Parco Naturale dels Aiguamolls de l'Empordà, attraverso il paesaggio roccioso di Cabo de Creus.

Il passato habitato de l'Empordà è già anteriore all'epoca medievale. Un buon esempio del suo splendore prestorico si trova nella città iberica di Ullastret, o anche a Empúries, nel museo archeologico.

Il Museo Archeologico di Empúries

Il patrimonio architettonico della zona è inoltre eccezionale. Il Monastero di Sant Pere de Roda, a Cabo de Creus, è un grande esempio ben conservato dell'architterura religiosa medievale.

La ricchezza del litorale della Costa Brava è sempre onnipresente, ma se lo volete vedere nel suo massimo splendore dovete visitare le Isole Medes e la splendida costa tra Tossa de Mar e Sant Feliu de Guixols (che contiene calette belle come Giverola, Canyells , Senyor Raimon, Vallpresona, ecc.) A sua volta, la Costa Brava, offre ampie spiaggie in molti settori di chilometri di sabbia dorata, come quelle che si trovano in Pals o la zona di Sant Pere Pescador.

La spiaggia di Giverola, a Tossa de Mar

E tutto questo a soli 140 km dalla capitale della Catalogna, Barcellona, con cui la Costa Brava a ottimi collegamenti stradali.